Nuova era nel riciclaggio: latte in bottiglie in PET

Da subito raccogliamo anche
bottiglie per il latte in PET
N˚84 Febbraio 2024
Editoriale
Care lettrici e cari lettori

È stato compiuto un ulteriore importante passo verso l’economia circolare: da subito, il latte viene venduto anche in bottiglie per bevande in PET. Molti produttori di latte stanno già usando questo materiale, altri si aggiungeranno. Per consentire alle bottiglie in PET per prodotti a base di latte di confluire nel relativo ciclo chiuso in Svizzera è stato necessario sviluppare nuove procedure di riciclaggio. A tal fine, oggi vengono effettuati investimenti in nuovi impianti d’imbottigliamento e moduli di cernita. Siamo felici di accogliere nella nostra associazione i nuovi membri provenienti dall’industria del latte.

Cordialmente

Jean-Claude Würmli –
Direttore di PET-Recycling Schweiz

Flashnews

Must have

Acquistando questo raschietto per il ghiaccio per parabrezza, realizzato con tappi di bottiglia riciclati, si sostiene un innovativo progetto di sostenibilità.

Trasporto ecosostenibile

L’acqua minerale Knutwiler è un prodotto naturale prezioso nonché il motivo degli elevati standard di sostenibilità stabiliti dalla società Mineralquelle Bad Knutwil AG. L’azienda mantiene l’area di vendita volutamente limitata per avere tragitti di trasporto brevi. Il passaggio alla mobilità elettrica per quanto riguarda la flotta di veicoli aziendali rappresenta un ulteriore consapevole passo nel quadro di una strategia votata alla sostenibilità risparmiando ogni anno ben 100 tonnellate di CO2.

Nuova tecnologia al vaglio

Come riportato nel numero 75 del PETflash, diverse startup stanno lavorando a soluzioni per identificare il flusso delle merci. A tale scopo, singoli articoli di una determinata merce vengono filmati costantemente e identificati attraverso un software che sfrutta l’intelligenza artificiale. I test svolti dall’azienda Polyperception hanno dimostrato che un simile metodo di misurazione continua potrebbe sostituire, in gran parte, la dispendiosa analisi manuale.

Latte in PET

Una pietra miliare nell’economia circolare:

latte in bottiglie per bevande in PET

Le bottiglie per bevande in PET sono l’unico imballaggio di plastica idoneo all’uso alimentare per il quale in Svizzera esiste un ciclo chiuso. Tenendo conto di tale aspetto, nella primavera del 2023, l’industria del latte si è messa in contatto con PET-Recycling Schweiz. Il quesito era: «Sarebbe possibile passare alle bottiglie in PET per rientrare nel riciclaggio del PET?» Si è subito capito che sarebbe stata indispensabile la creazione di un gruppo di lavoro costituito da aziende produttrici, società di logistica, esperti di qualità e professionisti della comunicazione. Negli ultimi mesi, tale gruppo di lavoro ha portato avanti il progetto di introdurre bottiglie per il latte realizzate in PET. A gennaio 2024 il grande annuncio: le bottiglie in PET per il latte e prodotti a base di latte possono rientrare nella raccolta differenziata del PET. Al termine della fase di transizione, le bottiglie per il latte in PET confluiranno nel ciclo chiuso per essere riciclate. Nell’intervista, le parti interessate forniscono informazioni sull’iter compiuto dal latte per approdare nelle bottiglie in PET.

Grazie alla grande sfera grafica, le consumatrici e i consumatori sanno che le nuove bottiglie per bevande in PET per il latte e i prodotti a base di latte vanno riposte negli appositi contenitori per la raccolta di PET.

Esperti dell’industria di lavorazione del latte, specialisti della cernita e del riciclaggio e l’associazione PET-Recycling Schweiz sono riusciti a porre, con il latte e i prodotti a base di latte contenuti in bottiglie per bevande in PET, un’ulteriore pietra miliare nel sistema di riciclaggio del PET.

Sara Hesseling

Head Marketing Dairy, Emmi Schweiz AG

L’utilizzo parsimonioso delle risorse rientra nel nostro modello operativo responsabile. Emmi punta sull’economia circolare per non sprecare preziose risorse e ridurre i rifiuti. Perciò ci adoperiamo a favore di imballaggi in PET. Un altro aspetto che ci sta a cuore è la riduzione delle emissioni di CO2. Un risparmio viene ottenuto con le bottiglie in PET che possiamo riprodurre direttamente nell’impianto d’imbottigliamento usando elementi grezzi. Le bottiglie in PET sono inoltre più leggere rispetto alle bottiglie in PE. L’eliminazione del tappo in alluminio, non più necessario nella maggior parte delle bottiglie in PET, è un vantaggio per le consumatrici e i consumatori. Il prodotto può essere aperto agevolmente a fronte della stessa massima sicurezza alimentare.

Rispetto alle bottiglie di plastica in PE, quelle in PET richiedono meno materiale – un chiaro vantaggio ecologico. La bottiglia in PET è tuttavia maggiormente soggetta a deformazione e ammaccature. Insieme ai nostri partner stiamo lavorando a una relativa soluzione. Per noi è essenziale che il sapore e la conservabilità rimangano immutati. La bottiglia in PET ci permette di continuare a offrire un prodotto gustoso garantendo la massima qualità.

Engelbert Dähler

Membro della Direzione di PET-Recycling Schweiz

Siamo molto felici che l’industria del latte mostri interesse e abbia fiducia nel nostro sistema di riciclaggio del PET e che abbia deciso di passare alla bottiglia in PET che è più ecosostenibile. Dopo la fase di transizione, le bottiglie per il latte in PET saranno riciclate all’interno del relativo ciclo chiuso. Accogliamo con grande piacere i nuovi membri nella nostra associazione.

Lorenz Hirt

Direttore VMI

La nostra associazione ringrazia PET-Recycling Schweiz per l’impegno profuso per aprire il ciclo del PET alle bottiglie in PET per i prodotti a base di latte. Diversi soci hanno aderito alla decisione di passare alle bottiglie in PET e sono molto interessati al progetto, altri soci ne stanno ancora discutendo internamente. La sfidamaggiore consiste nel fatto che per il passaggio al PET servano nuovi impianti – ciò richiederà tempo.

Sophie Waeber

Addetta Qualità e acquisti imballaggi, Milco SA

L’assortimento comprende latte biologico pastorizzato di La Gruyère, IP Suisse e Pro Montagna – come latte intero o latte drink. Usiamo bottiglie bianche da 1 litro e da mezzo litro. Per tale passaggio, Milco ha collaborato strettamente con la Coop e il produttore di bottiglie per integrare gli adeguamenti necessari sia su base tecnica sia a livello di marketing.

Hanna Krayer

Co-Responsabile Direzione sostenibilità, Gruppo Migros

Nei prossimi anni, la Migros passerà all’uso di bottiglie per il latte in PET in quanto riciclabili ad alto livello. Il lungo periodo di passaggio sul mercato da bottiglie per il latte in PE a quelle in PET sarà una vera e propria sfida. Alla Migros sta a cuore accompagnare con attenzione i clienti in questo passaggio.

Salome Hofer

Responsabile sostenibilità e politica economica, Coop

La Coop è da diversi anni impegnata sul fronte degli imballaggi riciclabili e a favore della riduzione del materiale d’imballaggio. A tale riguardo ci siamo posti obiettivi ambiziosi in tutti gli assortimenti. Con il passaggio alle bottiglie in PET per il latte e i prodotti a base di latte compiamo un ulteriore importante passo ecosostenibile.

Latte in PET

Tutto quello che dovete sapere sul latte in bottiglie in PET

Il passaggio avviene progressivamente e richiederà un po’ di tempo. Durante la fase di transizione, entrambi gli imballaggi per il latte – PET e HD-PE – saranno distribuiti sul mercato.

Occhio al logo!

Bottiglie per bevande in PET

Tutte le bottiglie con questo logo vanno riposte nei contenitori per la raccolta differenziata delle bottiglie per bevande in PET. Le nuove bottiglie per il latte in PET possono essere trasparenti o bianche. Entrambe possono essere riposte nei contenitori per la raccolta di PET.

Cosa cambia per i punti di raccolta

Bottiglie per bevande in PET che contenevano prodotti a base di latte potranno essere riposte, a partire da gennaio 2024, nei contenitori per la raccolta di PET. La gestione, il ritiro e gli interlocutori rimangono gli stessi.

 

Ci saranno volumi maggiori per i punti di raccolta?

All’inizio del periodo di transizione sono ipotizzabili volumi maggiori con percentuali relativamente basse. Poiché la maggior parte dei prodotti a base di latte viene consumata a casa, gran parte sarà riconsegnata nei negozi al dettaglio o presso i punti di raccolta comunali.

Bottiglie di plastica in PE (polietilene)

Bottiglie con questo logo o senza il simbolo del riciclaggio non possono essere riposte nei contenitori per la raccolta di PET. Devono, anche in futuro, essere riposte nei contenitori per la raccolta differenziata delle bottiglie di plastica.

Cosa non va riposto nei contenitori per la raccolta di PET

Coppette che contenevano prodotti a base di latte e altri imballaggi in PET (ad esempio pellicole sintetiche e vaschette) non devono, neanche in futuro, essere riposte nei box per la raccolta di PET.

Sostenibilità strategica

L’azienda di proprietà familiare Rivella AG pianifica con responsabilità il proprio futuro. A giugno del 2023, presso la sede di Rothrist è stato inaugurato un impianto fotovoltaico. Samuel Flückiger, Responsabile tecnico presso Rivella AG, spiega: «Su una superficie di oltre 3500 metri quadrati, pannelli solari sono stati installati sui tetti dello stabilimento di produzione e del magazzino.» Questi producono, ogni anno, ben 700’000 kWh di energia elettrica che corrispondono al consumo di 150 famiglie. In autunno, l’azienda inizierà a utilizzare tappi per bottiglie più corti, con un risparmio annuo di 60 tonnellate di plastica. Entro il 2030, l’impronta ambientale aziendale in termini di CO2 sarà dimezzata – ed entro il 2050 sarà raggiunta la neutralità climatica.

Impegno a favore dell’acqua potabile

Bere e fare del bene: su questo concetto si fonda l’acqua minerale Vives che viene imbottigliata dall’azienda Mineralquellen Adelboden AG. Vives è anche il nome di una Fondazione svizzera che promuove progetti legati all’acqua potabile nelle regioni povere del mondo. Per ogni bottiglia venduta di acqua minerale Vives – tutte realizzate al 100 % in PET riciclato – vengono devoluti 20 centesimi (1,5 litri) risp. 10 centesimi (0,5 litri) alla Fondazione Vives.

Nuova acqua liscia

In Svizzera, «Henniez» è sinonimo di acqua minerale effervescente. L’azienda lancia ora sul mercato la propria prima acqua minerale aromatizzata liscia. Le bevande Henniez Drop of Nature, disponibili in bottiglie da mezzo litro realizzate al 100 % in PET riciclato, rinfrescano grazie ad aromi naturali. Nel 2024, Henniez passerà interamente a bottiglie per bevande realizzate al 100 % in PET riciclato.

Svizzera occidentale

Anche l’Esercito raccoglie le bottiglie per bevande in PET

L’F/A-18 decolla con tutta la sua potenza dinanzi ai familiari. In questo venerdì di autunno, presso la Scuola reclute di Payerne, la più importante base aerea dell’Esercito svizzero, si tiene la giornata delle porte aperte. A familiari, amici e amiche vengono illustrati la vita nella caserma e le basi tecniche che vengono insegnate nella Scuola d’aviazione 81. Gli ospiti vengono invitati a spostarsi nell’hangar per il pranzo. Osservare le reclute e ammirare le abilità delle Forze aeree svizzere fa venire anche sete.

Ci ha pensato il Colonnello SMG Mehdi Agramelal. In veste di Comandante della Scuola d’aviazione 81 e Responsabile organizzativo della giornata non solo ha ordinato le bevande, ha anche predisposto sul luogo contenitori aggiuntivi per la raccolta delle bottiglie per bevande in PET.

Mehdi Agramelal

Colonnello SMG

Abbiamo formato 380 reclute, distribuite durante la Scuola reclute su due compagnie. A seconda della compagnia sono stati promossi a soldato e soldatessa il 19 o il 21 settembre 2023. Anche se qui abbiamo anche candidati e candidate piloti militari non è obbligatorio frequentare la Scuola reclute delle Forze aeree per diventare pilota. Formiamo principalmente tecnici e tecniche d’aeromobili che sono indispensabili per il funzionamento fluido del servizio di volo.

Collaboriamo già con PET-Recycling Schweiz per la nostra Scuola reclute attraverso la base logistica dell’Esercito che ci mette a disposizione punti di raccolta del PET. Per questo evento siamo tuttavia in diretto contatto per migliorare la nostra partnership e promuovere il riciclaggio.

La sensibilizzazione di ogni singolo individuo è differente. Ma è importante promuovere attivamente la raccolta differenziata per aumentare la consapevolezza e coinvolgere in questo impegno il maggior numero possibile di persone. In tal senso predisponiamo isole di raccolta in occasione di queste giornate. Dopo che anche gli ultimi genitori, amici e amiche hanno salutato le reclute, l’impresa Récupération RG SA – un’azienda di trasporto situata nelle vicinanze della base militare di Payerne – si mette al lavoro. L’intero staff della sede di Losanna di PET-Recycling Schweiz ha contribuito alla riuscita di questa giornata. Si mira a estendere la raccolta differenziata delle bottiglie per bevande in PET, in occasione di grandi eventi, a diverse caserme svizzere.

Novità sulla sostenibilità

Pronti per la Giornata mondiale del riciclaggio?

Il 18 marzo 2024 si svolgerà il Recycling Day. Attraverso svariate iniziative di informazione e pulizia si mira a evidenziare l’importanza della raccolta differenziata nella salvaguardia del clima e nella tutela delle risorse. L’anno scorso hanno partecipato ben 150 organizzazioni. Per i punti di raccolta, la Giornata mondiale del riciclaggio rappresenta un’opportunità eccezionale per invitare il vicinato informandolo sul posto. Programmate la vostra iniziativa! E non esitate a chiedere il supporto di Swiss Recycle.

Il littering non va in vacanza

I rifiuti vengono abbandonati con noncuranza anche sulle piste da sci e da slittino nonché sui sentieri di montagna innevati. Per tale ragione, anche questo inverno saranno operativi ambasciatrici e ambasciatori dell’IGSU, il Centro svizzero di competenza contro il littering, sensibilizzando personalmente e in modo costruttivo e spiritoso sul problema del littering, fornendo informazioni utili e invitando a riporre i rifiuti negli appositi contenitori. La prevenzione è fattibile. La predisposizione di box per la raccolta di PET aiuta a combattere il littering.

Grigio Ghiaccio

PET-à-porter
Lo zaino in ice grey di Pinqponq viene realizzato con 30 bottiglie in PET riciclate. Un elegante zaino ecosostenibile con innumerevoli tasche interne.

Cuffie oceaniche

PET-à-porter
Quando il ragazzo ventitreenne tedesco Lukas Weimann ha creato il marchio P.A.C. ha puntato sulla sostenibilità. E dal 2012 non ha cambiato idea al riguardo. La cuffia e la fascia sono realizzate al 100 % in lana merino riciclata. La fodera interna è realizzata al 94 % in PET riciclato ripescato negli oceani e al 6 % in elastan. Per la produzione viene usata energia elettrica ecologica.

Ripescate nella Limmat

PET-à-porter
L’Unisex Swiss Waste Jacket di Round Rivers proviene dal fiume Limmat di Zurigo dove Peter Thomas Hornung ripesca bottiglie per bevande in PET abbandonate con noncuranza. Ogni giacca è composta da 18 bottiglie in PET. La serie è limitata poiché vengono appunto usate esclusivamente bottiglie per bevande in PET provenienti dalla Limmat.