Passagio alle bottiglie in PET: in futuro, le bottiglie per il latte potranno essere riciclate all'interno del relativo ciclo chiuso - PET-Recycling Schweiz
30. Gennaio 2024

Passagio alle bottiglie in PET: in futuro, le bottiglie per il latte potranno essere riciclate all'interno del relativo ciclo chiuso

L’industria svizzera del latte passerà gradualmente dalle bottiglie in polietilene (PE) a quelle in PET. Dall’estate 2023 circolano già i primi prodotti a base di latte venduti in bottiglie in PET che prima dovevano essere riposte nei contenitori per la raccolta delle bottiglie di plastica. Ora vige una nuova regola: tutte le bottiglie per il latte in PET con il logo blu-giallo di PET-Recycling Schweiz possono, da subito, essere riposte nei contenitori per la raccolta differenziata del PET per poi essere riciclate all’interno del relativo ciclo chiuso. Durante questo periodo di transizione, le consumatrici e i consumatori sono invitati a prestare molta attenzione al simbolo sul riciclaggio apposto sulle bottiglie per il latte. L’ambiente ringrazia – poiché solo bottiglie riposte nei giusti contenitori possono essere riciclate all’interno del sistema svizzero di riciclaggio del PET.

Occhio al logo!

Bottiglie per bevande in PET

Tutte le bottiglie con questo logo devono essere riposte nei contenitori per la raccolta differenziata delle bottiglie per bevande in PET. Le nuove bottiglie per il latte in PET possono essere trasparenti o bianche.

Bottiglie di plastica in PE (polietilene)

Le bottiglie con questo logo o senza il simbolo sul riciclaggio non possono essere riposte nei contenitori per la raccolta di PET. Anche in futuro dovranno essere riposte nei contenitori per la raccolta differenziata delle bottiglie di plastica.

Finora, il latte e i prodotti a base di latte come, ad esempio, la panna e le bevande al latte venivano venduti principalmente in bottiglie in polietilene (PE). Anch’esse proteggono eccellentemente i delicati prodotti a base di latte ma non possono purtroppo essere riciclate all’interno di un ciclo chiuso.

 

PASSAGGIO A FAVORE DELL’ECONOMIA CIRCOLARE

Per promuovere l’economia circolare, l’industria svizzera del latte ha deciso di passare alle bottiglie per il latte in PET essendo l’unico imballaggio in materia sintetica nel settore alimentare per il quale esiste un ciclo chiuso in Svizzera. Jean-Claude Würmli, Direttore dell’associazione PET-Recycling Schweiz, è entusiasta di questa decisione a favore dell’ambiente: «È stato incredibile vedere come, spinte dal desiderio di produrre bottiglie per il latte più ecosostenibili, aziende concorrenti abbiano collaborato strettamente per raggiungere tale obiettivo.»

Affinché il riciclaggio del PET di alta qualità possa essere garantito anche per le bottiglie per il latte in PET devono essere soddisfatti diversi requisiti. Da un lato, le bottiglie per bevande in PET devono soddisfare le attuali linee guida sul riciclaggio («Design for Recycling»). Dall’altro, la raccolta e il riciclaggio devono essere finanziati attraverso un contributo di riciclaggio anticipato integrato nel prezzo di vendita. I distributori di prodotti a base di latte che soddisfano tali requisiti, in futuro potranno apporre sui propri prodotti il logo blu-giallo di PET-Recycling Schweiz. Le bottiglie in PET così contrassegnate che contenevano prodotti a base di latte devono, da subito, essere riposte nei contenitori per la raccolta differenziata del PET. Tutte le altre bottiglie di plastica dovranno, anche in futuro, essere riposte nei contenitori per la raccolta differenziata delle bottiglie di plastica.

 

TRANSIZIONE IN PIENO CORSO

Il riciclaggio delle bottiglie per bevande in PET che contenevano prodotti a base di latte è tecnicamente alquanto complesso. I gestori di impianti di cernita e di riciclaggio stanno investendo negli stabilimenti e nei processi a tal fine necessari. Il più recente esempio è costituito dalla nuova costruzione e dalla riqualificazione dell’impianto di cernita del PET dell’azienda Müller Recycling AG con sede a Frauenfeld (Comunicato per i media del 15 novembre 2023). Grazie a questi investimenti, al termine della fase di transizione sarà possibile riciclare le bottiglie per il latte in PET all’interno del relativo ciclo chiuso.

Poiché la cernita e il riciclaggio delle bottiglie per bevande in PET vengono eseguiti interamente in Svizzera sarà possibile accorciare i tragitti di trasporto rispetto all’attuale raccolta di PE, con un ulteriore beneficio per l’ambiente.

Contatti

Stefanie Brauchli
Responsabile pubbliche relazioni, PET-Recycling Schweiz
Tel. dir.t: 044 344 10 98
E-mail: medien@prs.ch

Link di approfondimento

Documentazione di approfondimento e gli attuali simboli sul riciclaggio sono consultabili al link petrecycling.ch/latte

PROFILO DI PET-RECYCLING SCHWEIZ

L’associazione PET-Recycling Schweiz è stata fondata nel 1990 e dall’entrata in vigore dell’Ordinanza sugli imballaggi per bevande (OIB) si occupa della raccolta e del riciclaggio delle bottiglie per bevande in PET. Insieme ai propri soci, all’industria delle bevande e agli esercizi al dettaglio, l’associazione si è posta come obiettivo di trasformare – attraverso l’innovazione, l’impiego di energia verde e investimenti in una modernissima infrastruttura di raccolta e di riciclaggio – la bottiglia in PET nell’imballaggio per bevande più ecologico della Svizzera. Con ciò fornisce un importante contributo a favore della tutela ambientale e contro lo spreco di preziose risorse naturali.

Nel 2022, il settore svizzero del riciclaggio del PET si è inoltre posto l’obiettivo di allinearsi all’Accordo di Parigi sul clima puntando a un aumento massimo della temperatura pari a 1,5 °C.

PET-Recycling Schweiz è membro dell’associazione mantello Swiss Recye, del Centro svizzero di competenza contro il littering IGSU e dell’Allianz Design for Recycling Plastics.

Condividi questo articolo

Ulteriori articoli interessanti.

15. Novembre 2023

Il nuovo impianto di cernita del PET a Frauenfeld si affida all'intelligenza artificiale

Da oltre 30 anni, l’azienda Müller Recycling AG con sede a Frauenfeld effettua la cernita delle bottiglie per bevande in PET. I due impianti di cernita risalenti rispettivamente al 2004 e al 2015 stanno per essere sostituiti con moduli di cernita di ultima generazione. L’impianto sviluppato dal costruttore svizzero di macchine Borema Umwelttechnik AG è il primo a sfruttare i vantaggi dell’intelligenza artificiale. Grazie a questo investimento, il ciclo chiuso nel riciclaggio del PET è assicurato a lungo termine.
25. Maggio 2023

PET-Recycling Schweiz riduce di 20'000 tonnellate le proprie emissioni di gas a effetto serra

PET-Recycling Schweiz ha deciso di allinearsi all’Accordo di Parigi sul clima per il conseguimento dell’obiettivo 1,5 °C lungo l’intera catena di creazione di valore nel riciclaggio del PET in Svizzera. In occasione dell’Assemblea generale 2022 è stato presentato il primo rapporto intermedio.
10. Maggio 2023

Critiche generalizzate e inappropriate ai sistemi di riciclaggio privati

L’associazione PET-Recycling Schweiz è stata lodata dal Controllo federale delle finanze (CDF) esplicitamente per la propria trasparenza riguardo ai flussi di materiali.
12. Aprile 2022

Il sistema di riciclaggio del PET si allinea all’Accordo di Parigi sul clima per il conseguimento dell’obiettivo 1,5 °C

Da oltre 30 anni, il sistema svizzero di riciclaggio del PET fornisce un importante contributo nel risparmio delle risorse naturali.
28. Marzo 2022

Il sistema svizzero di riciclaggio del PET risparmia ogni anno 126'000 tonnellate di CO2

L’azienda specializzata in analisi ambientali Carbotech ha aggiornato il bilancio ecologico relativo al riciclaggio del PET in Svizzera.
09. Marzo 2022

Insieme per un sistema di riciclaggio nazionale

Un’economia a ciclo chiuso per imballaggi in materia sintetica e imballaggi per bevande in cartone funziona solo se tutte le parti coinvolte lungo l’intera catena di creazione di valore forniscono il proprio contributo.
Carrello

Consegna gratuita CHF 0.00
Totale IVA escl. CHF 0.00
IVA 8.1% CHF 0.00
Buono - CHF
Totale IVA incl. CHF 0.00